GLI ALBERI COME SILENZIOSI SIMBOLI DI VITA | TREES AS SILENT SYMBOLS OF LIFE

Con le mie opere intendo testimoniare tutta la mia attenzione, il rispetto e l’amore per gli alberi, i silenziosi abitanti di questo pianeta e simboli di vita.

By my works I want to put all my attention, respect and love for the trees, the silent inhabitants of this planet and symbols of life

Le mie opere prendono ispirazione dagli elementi naturali che si trasformano diventando parte delle mie creazioni.

My works are inspired by the natural elements that are transformed becoming part of my creations.

Il tema è sempre la trasformazione, il movimento, la tensione del cambiamento, la mutazione costante della materia e l’energia che da essa ne deriva.

The theme is always the transformation, the movement, the tension of change, the constant mutation of matter and the energy that comes from it.

Metamprphosis Ipazia scultura
Leccio sardo millenario
Ipazia Metamorfosi scultura | Il grande leccio di 3800 anni
Ipazia Metamorphosis sculpture collection | The great holm 3800 years old

Ogni scultura ha uno spirito intrinseco che vedo oltre la materia, sono proiezioni di me stessa con l’intento di smuovere memorie ed emozioni dal profondo del cuore.

Every sculpture has an intrinsic spirit that I see beyond matter, they are projections of myself with the intention of moving memories and emotions from the depths of my heart.

L’arte è un tramite e serve a togliere gli occhiali alla mia coscienza mostrandomi le cose per quello che sono realmente, è lo specchio della mia esistenza.

Art is a means, it helps to remove the glasses from my consciousness and show me things for what they really are, it is a mirror of my existence.

Le linee che si toccano e si intrecciano sono in comunicazione, parlano lo stesso linguaggio.

The lines that touch and intertwine are in communication, they speak the same language.

Il Funghetto Tippi | Tippi the little mushroom

 “C’era una volta e forse c’è ancora, una foresta dagli alberi alti come le antenne della televisione…” Così inizia la storia del funghetto Tippi.

E poi chi arriva?” chiedeva Roberta a suo papà una sera di 25 anni fa.

Avendo esaurito tutte le favole della buonanotte conosciute, mio marito aveva iniziato a intrecciare una trama e ad ogni domanda rivolta da nostra figlia, aggiungeva un personaggio nuovo, creando così la storia de “Il funghetto Tippi”.

A lei piaceva moltissimo questa favola inventata dal suo papà e voleva sentirla raccontare tutte le sere prima di dormire.

Quella di creare una storia da pubblicare era una cosa che avevo in mente da un sacco di tempo, i disegni fatti da mia figlia, che sono conservati in un piccolo libricino formato cm8x12 fatto proprio da Roberta all’età di 4 anni, mi hanno ispirato per la realizzazione dei personaggi e così l’idea ha cominciato a materializzarsi.

L’occasione è venuta con il lockdown causa corona virus che mi ha “costretto” a casa con molto tempo a disposizione

Mio marito ha scritto il testo e io ho iniziato a fare gli acquerelli da usare come ambientazioni ai personaggi.

Per la realizzazione delle illustrazioni finali che accompagnano i vari episodi della narrazione, ho voluto unire la manualità della tecnica dell’acquerello, usata per gli sfondi, alla tecnologia dei programmi di elaborazione grafica a computer dei personaggi.

La favola è stata pubblicata a maggio su Amazon  2020 prima in italiano, poi in versione inglese (grazie Roby per la traduzione) e subito dopo in francese (grazie Philippe per la traduzione).

Attualmente è in lavorazione la versione in tedesco.

Ringrazio Amazon per il supporto e la grande opportunità di vedere realizzato questo lavoro, che diciamo è stato piuttosto impegnativo, ma anche di grande soddisfazione e soprattutto un grande divertimento.

Questo è in assoluto il tipo di lavoro che preferisco.

Su Youtube ho pubblicato il video dell’inizio della storia de “Il funghetto Tippi” con la voce narrante del creatore della favola.

Per la realizzazione del video volevo come sottofondo i suoni tipici della foresta, così un giorno abbiamo deciso di andare a vedere il Castello di Zumelle 

Ci siamo fermati lungo la strada, immersi nel bosco è stato fantastico registrare i cinguetii dei tanti uccellini residenti come colonna sonora alla voce narrante di Roberto.

E voi cosa aspettate, non siete curiosi di scoprire poi… chi arriva!

 

 

 

 

 

Il libro è pubblicato su Amazon.it

Amazon.com

Amazon.uk

Amazon.fr

Aiutare i bambini meno fortunati è la nostra priorità.E’ per questo che ci siamo impegnati a donare una parte del ricavato dalla vendita del libro all’ organizzazione Save the Children.

 

 

 

 

 

“Once upon a time, there was, and maybe it is still there, a forest with trees high as aerials…”

This is how Tippi, the little mushroom’s story begins, a fairy tale that my husband used to tell our daughter Roberta whrn she was little (only few years have passed since then…). She loved this fairy tale created by her dad and wanted to hears it every night before sleeping. I was inspired to create the characters looking a our daughter’s drawings of them and so here is Tippi’s tale.

 

 

The book is published on Amazon.it  

Amazon.com

Amazon.uk

Amazon.fr

 

Helping children in need is our priority, for this reason, we are donating part of proceeds to Save the Children.