Nur | Luce

A Denise Gemin

La sua scultura “Nur | Luce” (che mi procura un’ineffabile fascinazione con una sfumatura di radiosità) mi riporta alla memoria, per il fatto che “Nur” è un termine arabo col significato di luce spirituale di un essere umano, la seguente massima di Elisabeth Kubler-Ross:
“Le persone sono come le finestre di vetro colorate. Brillano e brillano quando c’è il sole, ma quando cala l’oscurità, la loro vera bellezza si rivela solo se c’è una luce dall’interno.”

Cordiali saluti, gentile Denise.
#LuigiD’Antona
Facebook post

Nur | Luce Metamorphosis 8 Denise Gemin Author

To Denise Gemin

Your sculpture “Nur | Luce” (which gives me an ineffable fascination with a shade of radiance) brings me back to memory, for the fact that “Nur” is an Arabic term with the meaning of spiritual light of a human being, the following maxim of Elisabeth Kubler-Ross is:
People are like stained glass windows. They shine and shine when the sun is shining, but when darkness falls, their true beauty is revealed only if there is a light from within.”

Warm regards, nice Denise
#LuigiD’Antona
Facebook post


Il mio spazio | My space

Dentro ogni oggetto c’è uno spirito, c’è una storia di comunicazioni e di trasformazione dei rapporti, e quindi delle emozioni.

Inside each object, there is a spirit, there is a history of communication and transformation of relationships, and therefore emotions.

I dettagli sono come espressioni del movimento del mondo, ritagliano nello spazio gli spostamenti di materia.

The details are like expressions of the movement of the world, they cut into space the movements of matter.

Tutti gli oggetti comunicano tra loro, è un dialogo che suscita dei sentimenti che si trasformano in emozioni.

All objects communicate with each other, it is a dialogue that arouses feelings that turn into emotions

(…)Le acque, gli alberi , le piante , gli animali e le rocce sono esseri vivi: essi comunicano in continuazione con noi e tra di loro, e come aveva capito Tommaso Campanella, tutto il mondo parla, comprese le pietre e le rocce (…)

(…)The waters, the trees, the plants, the animals and the rocks are living beings: they communicate continuously with us and with each other, and as Tommaso Campanella understood, the whole world speaks, including the stones and rocks (…)

E’ qui che entra in gioco il mio raggio d’azione, guardo gli elementi che mi circondano con l’impegno speciale che tutto questo costantemente richiede.

My range of action comes into play, and so I look the elements that surround me with the special commitment that all this constantly requires.

GLI ALBERI COME SILENZIOSI SIMBOLI DI VITA | TREES AS SILENT SYMBOLS OF LIFE

Con le mie opere intendo testimoniare tutta la mia attenzione, il rispetto e l’amore per gli alberi, i silenziosi abitanti di questo pianeta e simboli di vita.

By my works I want to put all my attention, respect and love for the trees, the silent inhabitants of this planet and symbols of life

Le mie opere prendono ispirazione dagli elementi naturali che si trasformano diventando parte delle mie creazioni.

My works are inspired by the natural elements that are transformed becoming part of my creations.

Il tema è sempre la trasformazione, il movimento, la tensione del cambiamento, la mutazione costante della materia e l’energia che da essa ne deriva.

The theme is always the transformation, the movement, the tension of change, the constant mutation of matter and the energy that comes from it.

Metamprphosis Ipazia scultura
Leccio sardo millenario
Ipazia Metamorfosi scultura | Il grande leccio di 3800 anni
Ipazia Metamorphosis sculpture collection | The great holm 3800 years old

Ogni scultura ha uno spirito intrinseco che vedo oltre la materia, sono proiezioni di me stessa con l’intento di smuovere memorie ed emozioni dal profondo del cuore.

Every sculpture has an intrinsic spirit that I see beyond matter, they are projections of myself with the intention of moving memories and emotions from the depths of my heart.

L’arte è un tramite e serve a togliere gli occhiali alla mia coscienza mostrandomi le cose per quello che sono realmente, è lo specchio della mia esistenza.

Art is a means, it helps to remove the glasses from my consciousness and show me things for what they really are, it is a mirror of my existence.

Le linee che si toccano e si intrecciano sono in comunicazione, parlano lo stesso linguaggio.

The lines that touch and intertwine are in communication, they speak the same language.

Foghetto mi son Murano glass sculpture | Il Vetro di Murano |

 

Foghetto mi son è mia la nuova scultura in vetro di Murano per l’evento The Venice Glass Week 2020

Foghetto mi son is my new Murano glass sculpture for the event The Venice Glass Week 2020

 

Foghetto mi son glass sculpture by Denise Gemin

Per immergersi nella tipica atmosfera che da sempre contraddistingue l’isola del vetro e vedere la tipica lavorazione del vetro artistico bisogna entrare in una fornace di Murano

“Le forme sinuose che nascono dalla materia sapientemente domata dalle mani e dal genio creativo di uomini che da generazioni si tramandano un’ arte che continuano a chiamare “mestiere”.

La materia, dapprima densa come magma, diventa un succedersi di velate trasparenze in una genesi di colori che nessuna tavolozza ha mai concepito.

Il tutto a creare giochi di luce come una caleidoscopica lanterna, ed è proprio alla luce che è dedicata quest’opera.”

La scultura in vetro di MuranoFoghetto mi son” disegnata da Denise Gemin è stata presentata da Fornace Mian a Murano per il festival The Venice Glass Week 2020.

Dettaglio della scultura Foghetto mi son | Foghetto mi son sculpture detail

To immerse yourself in the typical atmosphere that has always distinguished the island of glass and see the typical artistic glass processing, you need to enter a Murano furnace

 

“Sinuous forms are born out of matter obstinately tamed by the hands and creative genius of men who for generations have passed on an art they call “craft”.

Veiled transparencies, delicate as butterfly wings, alternate with matter as dense as magma, in a genesis of colors as a play of lights no palette has ever seen.

And to light this creation is dedicated, destined to remain timeless masterpiece, kaleidoscopic lantern to go on dreaming”.

For The Venice Glass Week  2020 event Fornace Mian has been presented The “Foghetto mi songlass sculpture in Murano, designed by Denise Gemin .

Il maestro vetraio Paolo Crepax all’opera nella fornace Mian a Murano con Fabio Bressanello che gli fa da servente.

The master glassmaker Paolo Crepax at work in the Mian furnace in Murano with Fabio Bressanello as his helper.

Le fiamme in vetro soffiato a bocca nei colori  rosso fuoco, ambra e ametista si appoggiano, alternandosi sopra un braciere in metallo.

The blown glass flames in red, amber and amethyst color glass lean on a circular metal brazier.