Gramigna

Metamorphosis 42 | New sculpture

My latest work is dedicated to Sandra Guddo’s book.
In this book entitled Gramigna, there are stories in which the writer tells the Sicilian tradition and its deep culture that has its roots in the millennial history of this beautiful island.

I made this female figure holding a drape that symbolizes tradition.
The drape that starts from behind continues until it joins the hand in front which is ready to spread the tradition in the future.

Cuore in vetro di Murano | Murano glass heart

Scultura in vetro artistico di Murano | Murano glass sculpture

I “momoli” sono perle di vetro che il maestro vetraio crea mentre modella l’oggetto artistico, si tratta di vetro ritenuto in eccesso oppure con bolle d’aria pertanto viene rimosso dalla massa vitrea. incandescente.

The “momoli” are glass beads that the master glassmaker creates during while modelling the artistic object, it is glass considered in excess or with air bubbles therefore it is removed from the incandescent glass mass.

Seduto allo “scagneo” il maestro vetraio usa delle forbici adatte per tagliare il vetro caldo e lo fa cadere nelle “farassa” sottostante, parte di questo vetro verrà recuperato per poter essere riutilizzato.

Sitting at the “scagneo” the master glassmaker uses scissors suitable for cutting the hot glass and makes it fall into the “farassa” below, part of this glass will be recovered for reuse.

I “momoli” mi hanno sempre affascinato perché conservano tutta la magia della loro creazione.

The “momoli” have always fascinated me because they retain all the magic of their creation.

I loro colori sono derivati da una determinata scelta produttiva fatta il giorno prima, perché il vetro prima di poter essere usato deve passare lunghe ore notturne di preparazione nei crogioli, vegliato dall’ “omo de note”.

Their colors are derived from a certain production choice made the day before, because the glass before it can be used must spend long night hours of preparation in the crucibles, watched over by the “omo de note”.

Nur | Luce

A Denise Gemin

La sua scultura “Nur | Luce” (che mi procura un’ineffabile fascinazione con una sfumatura di radiosità) mi riporta alla memoria, per il fatto che “Nur” è un termine arabo col significato di luce spirituale di un essere umano, la seguente massima di Elisabeth Kubler-Ross:


“Le persone sono come le finestre di vetro colorate. Brillano e brillano quando c’è il sole, ma quando cala l’oscurità, la loro vera bellezza si rivela solo se c’è una luce dall’interno.”

Cordiali saluti, gentile Denise.


#LuigiD’Antona
Facebook post

Nur | Luce Metamorphosis 8 Denise Gemin Author

To Denise Gemin

Your sculpture “Nur | Luce” (which gives me an ineffable fascination with a shade of radiance) brings me back to memory, for the fact that “Nur” is an Arabic term with the meaning of spiritual light of a human being, the following maxim of Elisabeth Kubler-Ross is:
People are like stained glass windows. They shine and shine when the sun is shining, but when darkness falls, their true beauty is revealed only if there is a light from within.”

Warm regards, nice Denise
#LuigiD’Antona
Facebook post


Il mio spazio | My space

Dentro ogni oggetto c’è uno spirito, c’è una storia di comunicazioni e di trasformazione dei rapporti, e quindi delle emozioni.

Inside each object, there is a spirit, there is a history of communication and transformation of relationships, and therefore emotions.

I dettagli sono come espressioni del movimento del mondo, ritagliano nello spazio gli spostamenti di materia.

The details are like expressions of the movement of the world, they cut into space the movements of matter.

Tutti gli oggetti comunicano tra loro, è un dialogo che suscita dei sentimenti che si trasformano in emozioni.

All objects communicate with each other, it is a dialogue that arouses feelings that turn into emotions

(…)Le acque, gli alberi , le piante , gli animali e le rocce sono esseri vivi: essi comunicano in continuazione con noi e tra di loro, e come aveva capito Tommaso Campanella, tutto il mondo parla, comprese le pietre e le rocce (…)

(…)The waters, the trees, the plants, the animals and the rocks are living beings: they communicate continuously with us and with each other, and as Tommaso Campanella understood, the whole world speaks, including the stones and rocks (…)

E’ qui che entra in gioco il mio raggio d’azione, guardo gli elementi che mi circondano con l’impegno speciale che tutto questo costantemente richiede.

My range of action comes into play, and so I look the elements that surround me with the special commitment that all this constantly requires.

META 34

L’Unione degli opposti

Metamorphosis sculptures collection

Il principio universale della dualità è l’espressione del forte legame con il mondo naturale contenuto in questa scultura, è lo stesso sentimento di appartenenza e con-divisione che hanno tutte le mie metamorfosi.

The universal principle of duality is the expression of the strong bond with the natural world contained in this sculpture, is the same feeling of belonging and division that all my metamorphoses have.

Ho trovato delle affinità di pensiero leggendo il testo di Fabrizio Manco La Magia e il Fantasy, alcuni punti trattati hanno destato il mio interesse e sono stati una grande fonte di ispirazione.

I found affinities of thought reading the text of Fabrizio Manco The Magic and the Fantasy, some of the points dealt with have aroused my interest and have been a great source of inspiration.

Alchimia metamorphosis 34 sculpture collection 2022 Denise Gemin author
Alchimia

…La magia e le sue origini

La magia è quindi quella capacità posseduta dai maghi e dagli stregoni, principalmente, con la quale si possa dominare la natura, e modificare le sue leggi a suo piacimento.


È quindi uno dei desideri più profondi dell’animo umano, insieme al desiderio di volare…

…Le Metamorfosi.

ogni racconto contiene una Metamorfosi diversa, proprio a testimonianza del fatto che la Natura contiene ogni tipologia di Metamorfosi…

…” La magia e l’alchimia quindi sono strettamente legate l’una all’altra: anzi , potremmo affermare che  la formula magica tanto famosa nelle rappresentazioni della magia, come Abacadabra, sono di origine alchemica…

L’autore cita Maria la profetessa e l’unione degli opposti: «unisci il maschile e il femminile e troverai quello che si cerca»

E l’assioma: «L’Uno diventa Due, i Due diventano Tre, e per mezzo del Terzo il Quarto compie l’Unità»
che sono stati motivi di ispirazione per questa nuova scultura scultura

“combine the masculine and the feminine and you will find what you are looking for”

Arena Culturale | Serate di studio su Giovanni Verga organizzate dal Notaio Totò Abbruscato

Guarda il video della serata